SO FAR SO GOOD
Uno dei 154 migranti arrivati giorno 7 ottobre 2014 al CPSA di Pozzallo | ph: Giovanni Salvaggio
Sbarco del 7 ottobre 2014: lista degli indumenti forniti ai migranti del Centro | ph.Giovanni Salvaggio
In attesa del controllo sanitario prima di entrare nella zona dormitorio | ph.Giovanni Salvaggio
Ogni migrante ha un cartellino con numero identificativo | ph: Giovanni Salvaggio
Migranti esibiscono il braccialetto identificativo allo staff medico | ph: Emiliano Tidona
Coda per il controllo sanitario. In meno di 24h il personale medico riesce a visitare tutti i migranti arrivati a Pozzallo | ph: Giovanni Salvaggio
Ingresso area dormitorio. I migranti arrivati il 7 ottobre 2014 sono stati recuperati da un mercantile di passaggio nel canale di Sicilia | ph: Giovanni Salvaggio
I trafficanti conoscono bene i tempi che impiegano le navi della Marina Militare per smistare i migranti tra la Sicilia e la Calabria, non appena sono di ritorno partono altre imbarcazioni| ph: Giovanni Salvaggio
Nonostante il sovraffollamento, il centro riesce a garantire vestiti e cibo a tutti i migranti | ph: Giovanni Salvaggio
Lista di regole (in tre lingue) da rispettare nella città di Pozzallo | ph: Giovanni Salvaggio
Un gruppo di migranti scherza sulla partita in onda in tv | ph: Giovanni Salvaggio
La televisione trasmette un incontro di calcio nell'area dormitorio | ph: Giovanni Salvaggio
J. viene dal Gambia e ha impiegato 2 mesi per raggiungere le coste libiche | ph: Giovanni Salvaggio
M. ha lasciato in Nigeria cinque sorelle e tre fratelli, suo padre fa il muratore | ph: Giovanni Salvaggio
K. (a sinistra) dice di non aver pagato nulla per il viaggio dallo stato di Yobe (Nigeria) fino a Misurata (Libia) perchè amica di uno dei driver | ph: Giovanni Salvaggio
K.N. ha pagato 1000 dollari per il posto in barca: "Chi pagava meno veniva stivato sotto" | ph: Giovanni Salvaggio
Un migrante mostra i segni di una coltellata ricevuta da un trafficante libico per aver reagito alll'ennesimo tentativo di estorsione | ph: Emiliano Tidona
D. dice di avere 21 anni e vuole giocare a basket una volta arrivato in Germania | ph: Giovanni Salvaggio
"Sono tutti dei bravi ragazzi, molto rispettosi e disciplinati " | ph: Giovanni Salvaggio
L. prega per aver superato incolume la traversata in barca durata 6 giorni | ph: Giovanni Salvaggio
"Non voglio rimanere in Italia, mio fratello mi aspetta in Francia da 2 mesi" | ph: Giovanni Salvaggio
M.& S. si sono conosciuti durante il viaggio di 1 mese dalla Costa d'Avorio alla Libia: "Abbiamo camminato per 4 giorni senza mai fermarci prima di prendere un mezzo al confine con il Burkina" | ph: Giovanni Salvaggio

So Far so good 

 

Il CPSA di Pozzallo da mesi vive in costante emergenza soprannumero.

il personale della struttura è oramai abituato a far fronte ad una crisi che sembra non avere fine con uno spirito di abnegazione e un ottimismo fuori dal comune.

 

 

Questo reportage è stato realizzato a Pozzallo (Ragusa) poche ore dopo lo sbarco del 07 ottobre 2014.

 

photo

Giovanni Salvaggio 

Emiliano Tidona

 

Wartoy 2014